Espositori

Regolamento tecnico

Organizzazione.
Mediterranea Food & Beverage è la Fiera dell’Alimentazione organizzata da Oceania S.r.l., di seguita denominata “Organizzatrice”. La data ed il luogo di svolgimento della Manifestazione sono indicate nel fronte della domanda di ammissione. I nomi, i simboli grafici ed ogni altro segno distintivo che contraddistingue la manifestazione, sono registrati dall’Organizzatrice è titolare in via esclusiva di tutti i relativi diritti. Sono vietate, in particolare, le pubblicazioni che si fregiano del titolo della mostra o che, comunque, possano essere in antagonismo illecito con tutte le pubblicazioni ufficiali. Gli espositori si impegnano a non utilizzare o riprodurre disegni se non previa autorizzazione dell’Organizzatrice.

Scopo.
Mediterranea Food & Beverage è una Fiera dell’Alimentazione che si connota come mostra-mercato.

Criteri di Ammissione.
Sono ammessi alla manifestazione unicamente prodotti alimentari freschi o conservati destinati all’alimentazione umana.
Possono essere ammessi come espositori, previo discrezionale accoglimento della domanda di partecipazione da parte dell’Organizzatrice:
a) le Aziende calabresi, italiane o estere, che espongano prodotti o servizi rientranti nei settori merceologici compresi nella manifestazione. Qualora le aziende produttrice non intervengano alla manifestazione, potranno essere ammessi i loro concessionari, agenti, o rappresentanti esclusivi generali; 
b) le associazioni di categoria, gli enti pubblici e gli organismi che istituzionalmente svolgono, nell’ambito dei settori interessati dalla manifestazione, azioni di promozione, di studio, di informazione e di divulgazione. L’Organizzatrice si riserva il diritto di ammettere alla manifestazione anche aziende, enti o organismi non aventi i requisiti sopra indicati, di escludere dalla manifestazione determinati servizi, prodotti o campioni o di vietarne la presentazione in più stand dello stesso settore merceologico. 

Partecipazione alla Manifestazione.
La domanda di partecipazione, debitamente compilata, sottoscritta e controfirmata, costituirà proposta irrevocabile per il richiedente e comporterà l’accettazione, da parte sua, del presente Regolamento Tecnico e di ogni altra norma relativa all’organizzazione ed al funzionamento della Manifestazione. 
La proposta si intende accettata qualora l’Organizzatrice non comunichi, nel giro di 10 giorni da quando la proposta è stata sottoscritta, la volontà di non aderire alla stessa per motivi comunque rimessi alla sua discrezionalità.
Al momento della sottoscrizione della proposta, l’Espositore sarà tenuto al pagamento di un importo pari al 30% della quota di partecipazione, IVA inclusa, a titolo di quota d’iscrizione e caparra confirmatoria infruttifera. 

Ammissione alla manifestazione
L’ammissione alla manifestazione e la conseguente assegnazione dello stand, avverranno compatibilmente con la disponibilità di spazi espositivi negli specifici settori e tenuto conto della tipologia dei prodotti esposti. Si terrà, altresì, conto dell’ordine cronologico di ricevimento delle adesioni nonché del diritto di prelazione degli stands riservati ad aziende già clienti, a qualsiasi titolo, della società organizzatrice o di società a questa in qualche modo collegate.
Non sarà consentita l’ammissione alla Manifestazione di soggetti che siano debitori a qualsiasi titolo dell’Organizzatrice. Questa si riserva il diritto di rifiutare l’ammissione alla Manifestazione quando ritenga, a suo insindacabile giudizio, che il richiedente non presenti i necessari requisiti d’idoneità. Valuterà, a tale scopo, ogni circostanza utile e rilevante ai fini di conseguire il buon esito della manifestazione e la progressiva sempre maggiore qualificazione degli espositori partecipanti, garantendo contestualmente pari opportunità di accesso a tutti gli operatori economici interessati. Nei casi di esclusione l’Organizzatrice non è tenuta a motivare le sue decisioni; il rifiuto d’ammissione non può dar luogo ad alcun indennizzo a qualsiasi titolo nei confronti del proponente.

Consegna degli stands
Gli stands verranno messi a disposizione degli Espositori nel termine indicato di volta in volta dall’organizzazione fieristica.
Il loro allestimento dovrà essere completato nel termine comunicato dall’Organizzatrice con mail o messaggio fax ed, in difetto di ciò, il contratto potrà essere risolto per inadempienza del partecipante; in tal caso, gli Espositori carenti restano tuttavia debitori dell’intero canone di partecipazione e degli importi per i servizi ad essi prestati.
Allo scopo di ottenere un buon effetto d’insieme, gli arredamenti degli stands dovranno uniformarsi alle direttive che saranno comunicate dall’organizzazione. Le dotazioni degli stands saranno comunicate agli espositori con apposito messaggio fax o mail inoltrati prima dell’inizio della Manifestazione.

Sgombero degli stands e rimozione dei prodotti esposti.
Al termine della Manifestazione e non prima, gli espositori dovranno procedere alle operazioni di rimozione delle merci, prodotti e materiali presenti nello stand. L’espositore è tenuto a mantenere lo stand presidiato ed allestito fino al termine della Manifestazione; l’abbandono, la rimozione dei prodotti esposti e lo smontaggio anticipato dello stand sono assolutamente vietati. Gli organizzatori di collettive sono invitati a vigilare affinché i loro Espositori si attengano a tali disposizioni. 
La rimozione dei prodotti esposti e dello stand da parte degli espositori è condizionata, a fine Manifestazione, al rilascio di da parte dell’Organizzatrice o di autorizzazione verbale. Detta autorizzazione non potrà essere rilasciata agli espositori che non avessero soddisfatto ogni loro pendenza debitoria nei confronti dell’Organizzatrice. In questo caso, la l’Organizzatrice è autorizzata a trattenere, con diritto di rivalsa, le merci esposte ed i materiali di allestimento. Il rilascio del nullaosta non ha comunque valore di quietanza dell’avvenuto pagamento; qualora venga rilasciato prima del saldo totale delle posizioni debitorie da parte dell’Espositore, quest’ultimo non potrà per nessun motivo ritardare o sospendere i pagamenti dovuti. 
L’operazione di sgombero degli stands può essere effettuata successivamente alla chiusura della Manifestazione e dev’essere ultimata entro il termine comunicato dall’Organizzatrice. Trascorso detto termine, i materiali esposti ed altri oggetti rimasti nello stand possono venire rimossi a cura dell’Organizzatrice ed immagazzinati per un massimo di due mesi. Tutte le spese che ne derivano, nonché i rischi di furto, perdite e danni, sono a carico dell’Espositore. 
Qualora l’Organizzatrice ritenga, a suo insindacabile giudizio, di non provvedere alla rimozione dei materiali dallo stand, il partecipante sarà tenuto a corrispondere una penale giornaliera di €. 250,00 + IVA salvo il risarcimento dei maggiori danni. 

Rinuncia
In caso di rinuncia dell’Espositore, quanto versato per quota d’iscrizione e caparra confirmatoria infruttifera (comunque non inferiore al 30% del costo del posteggio, I.V.A. inclusa) sarà trattenuto a titolo d’indennizzo. Qualora la rinuncia avvenisse a meno di 30 giorni dall’inizio della manifestazione, l’espositore sarà tenuto al pagamento dell’intero canone. Alla rinuncia espressa è equiparato, sul piano degli effetti e delle conseguenze, il comportamento dell’Espositore il quale, senza nulla comunicare, non provveda ad allestire la propria area nei tempi fissati, o manifesti in altro modo comunque concludente la volontà di non prendere parte alla rassegna. In tutte le ipotesi di rinuncia, tacita o espressa, l’Organizzatrice potrà comunque disporre dello spazio espositivo, anche assegnandolo ad altri espositori. L’Organizzatrice è, invece, libera di interrompere le trattative salvo il rispetto delle regole di correttezza e buona fede; sarà inoltre libera di recedere dal contratto di partecipazione fino a due settimane prima della data fissata per l’inizio della rassegna, senza obbligo di pagare alcuna somma a titolo di caparra confirmatoria infruttifera, penale, risarcimento, indennizzo o altro. Il partecipante attribuisce espressamente all’Organizzatrice il suindicato diritto di recesso, convenendo che, in tal caso, l’Organizzatrice sarà tenuta esclusivamente, nei suoi confronti, alla restituzione degli acconti e delle somme comunque riscosse. 

Sistemazione, allestimento dei posteggi, e iniziative promozionali.
L’Organizzatrice provvederà alla separazione con pannelli dei vari posteggi, creando degli stands preallestiti; all’Espositore non è assolutamente consentito provvedere in prima persona alla realizzazione dello stand.

Forza maggiore
Nel caso che la Manifestazione, per motivi imprevisti o per qualsiasi altra ragione non possa effettuarsi, le domande di partecipazione si intendono automaticamente annullate e la responsabilità dell’Organizzatrice sarà limitata al puro rimborso delle somme versate dagli espositori aderenti. Nel caso che la Manifestazione, dopo l’avvenuta apertura, dovesse essere sospesa o interrotta per ragioni di qualsiasi natura, l’Organizzatrice non è tenuta a restituire le somme versate, in tutto o in parte, dagli Espositori a qualunque titolo. In nessun altro caso l’Organizzatrice è tenuta a corrispondere all’Espositore compensi o indennizzi di sorta.
L’Organizzatrice si riserva di emanare ulteriori norme o regolamenti integrativi per meglio organizzare la Manifestazione. Tali disposizioni sono da considerarsi parte integrante del contratto e saranno quindi obbligatorie per tutti gli Espositori, i loro dipendenti, collaboratori e per tutti gli altri soggetti delle cui prestazioni gli Espositori stessi si avvalgano. 

Modifica delle date e dei luoghi della Manifestazione.
È facoltà discrezionale ed insindacabile dell’Organizzatrice apportare modifiche alla data ed al luogo di svolgimento della manifestazione, senza che per ciò l’Espositore possa recedere o, comunque, sciogliersi dal contratto e liberarsi dagli impegni assunti. Inoltre, l’Organizzatrice potrà ridurre la durata della Manifestazione, ovvero sopprimerla in tutto o in alcuni suoi settori, senza con ciò essere tenuta alla corresponsione di indennizzi, penali o danni di sorta. In tali casi, l’Organizzatrice dovrà dare comunicazione delle modifiche attuate mediante avviso scritto, per lettera raccomandata, fax, telex o e-mail, da inoltrarsi almeno 20 giorni prima della data prevista per l’inizio della Manifestazione

Permessi e divieti particolari.
Agli Espositori è vietata:
- la cessione e lo scambio, anche parziali dello stand;
- l’esposizione di prodotti in contrasto con la destinazione merceologica dello stand, quale appare dalla domanda di partecipazione;
- l’esposizione di cartelli, campioni o prodotti, anche semplicemente indicativi, per conto di ditte non elencate nella domanda di partecipazione e non rappresentate;
- qualsiasi forma di pubblicità al di fuori del proprio stand. La distribuzione del materiale pubblicitario è ammessa solo nella propria area espositiva;
- il parcheggio, nelle aree esterne al capannone fieristico, nei giorni di svolgimento della rassegna, di mezzi reclamizzanti;
- di fumare all’interno del capannone fieristico; 
- l’ingresso ai minori di anni 18 se non accompagnati da persona maggiorenne che ne assuma la sorveglianza;
- di fotografare e riprendere con qualsiasi mezzo gli interni del capannone fieristico, gli stands e i beni esposti senza il preventivo consenso dell’Organizzatrice o dei titolari dello stand. 
I divieti di carattere tecnico emanati per motivi di sicurezza, igiene, inquinamento in generale per le persone e le cose, nonché al fine di impedire la manomissione dei beni mobili ed immobili della Manifestazione e le prescrizioni relative, contenute nel Regolamento, si intendono parte integrante delle presenti condizioni generali di contratto, e l’Espositore si impegna ad osservarli strettamente.
È, inoltre, fatto obbligo all’Espositore di attenersi alle prescrizioni che le Autorità di Pubblica Sicurezza e di quelle preposte alla prevenzione incendi, alla prevenzione antinfortunistica ed alla vigilanza sui locali aperti al pubblico dovessero emanare nei confronti degli organizzatori. Eventuali deroghe potranno essere rilasciate, esclusivamente dall’Organizzatrice In caso di inosservanza anche di uno soltanto dei divieti sopra indicati, ovvero di quelli richiamati dal presente articolo, l’Organizzatrice potrà risolvere il contratto di partecipazione alla manifestazione senza necessità di pronuncia del Giudice ma semplicemente mediante qualsiasi comunicazione scritta all’Espositore presso il suo stand ex art. 1456 c.c.. Ciò comporterà l’immediata chiusura dello stand ed il ritiro dei documenti di accesso alla Manifestazione, senza pregiudizio per i corrispettivi dovuti dall’Espositore. 

Assicurazioni
L’Organizzatrice obbliga gli espositori a fornirsi di polizza assicurativa del tipo “ALL-RISKS FIERE” con rinuncia alla rivalsa nei confronti dell’organizzatore.
In mancanza di tale polizza l’Espositore sarà ammesso ugualmente allo stand assegnato sollevando da qualsiasi responsabilità assicurativa l’Organizzatrice.
L’Organizzatrice fornirà, invece, la copertura assicurativa R.C.T. ed incendio, derivante dalla polizza stipulata dalla stessa in nome e per conto degli Espositori, secondo i massimali e le garanzie previste dalle condizioni generali e particolari di assicurazione contenute nella polizza suddetta e depositate, a disposizione di ogni Espositore, presso gli Uffici dell’Organizzatrice. L’Espositore accetta le condizioni di assicurazione nonché il valore dei capitali assicurati indicati nella suddetta polizza. Capitali e condizioni, tuttavia, che l’Espositore può integrare di propria iniziativa ricorrendo ad ulteriori coperture assicurative con compagnie di propria fiducia.

Vigilanza
Senza con ciò assumere responsabilità di sorta, l’Organizzatrice provvede, durante la ore notturne, ad un servizio di vigilanza. Per l’intero orario di apertura dei padiglioni, sia durante l’apertura al pubblico delle Manifestazioni, sia nei periodi di allestimento e di smontaggio, la custodia e la sorveglianza dei singoli stands competono ai rispettivi Espositori ed al loro personale. L’Organizzatrice non assume alcuna responsabilità per le merci, i materiali e quant’altro lasciato senza sorveglianza dagli Espositori all’interno dei padiglioni.

Danni causati dall’Espositore
Gli stands devono essere restituiti nelle condizioni in cui sono stati consegnati. L’Espositore risponde di tutti i danni causati, alle persone o alle cose, dai prodotti esposti, dagli impianti e dalle costruzioni eseguite, dalle istallazioni e dai mezzi di trasporto usati, dalle macchine di funzionamento e dal personale comunque alle sue dipendenze. Le spese di ripristino per eventuali modifiche apportate o danni causati sono a carico degli Espositori.

Emissioni sonore. Clausola risolutiva espressa. 
L’uso di apparecchi audiovisivi e di riproduzioni sonore sono consentiti purchè non rechino molestia agli espositori ed al pubblico. L’Espositore è comunque tenuto ad adempiere a tutte le formalità previste dalla normativa SIAE. All’Organizzatrice è convenzionalmente attribuita la facoltà di ordinare, per ragioni inerenti l’organizzazione, il corretto svolgimento e la buona riuscita dell’organizzazione, la cessazione o la sospensione, in ogni momento, del funzionamento di tali apparecchiature. L’Organizzatrice potrà, nei casi più gravi, risolvere stragiudizialmente il contratto ed escludere l’espositore dalla rassegna.

Somministrazione di alimenti e bevande. Clausola risolutiva espressa.
In caso di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, l’Espositore è tenuto a richiedere le autorizzazioni previste dalle normative in materia e ad attenersi rigorosamente a quanto da esse prescritto ed a quanto ulteriormente previsto dal regolamento della Manifestazione. È comunque attribuita all’organizzatrice la facoltà convenzionale di ordinare la sospensione di tali attività, in presenza di idonee ragioni, indipendentemente dalle precedenti autorizzazioni. In caso di inosservanza da parte dell’espositore, l’organizzazione potrà risolvere stragiudizialmente il contratto ed escludere l’espositore dalla rassegna. 

Servizi tecnici e di pulizia.
Nei limiti degli impianti esistenti, si provvede all’erogazione di energia elettrica. La pulizia degli stands è a carico degli Espositori e dev’essere effettuata negli orari consentiti.

Leggi e Regolamenti.
L’Espositore è tenuto all’osservanza di tutte le leggi ed i regolamenti locali vigenti ed, in primo luogo, delle norme sul personale e per la prevenzione degli incendi e degli infortuni. In particolare, l’Espositore si impegna anche verso l’Organizzatrice, a rispettare tutte le prescrizioni imposte dalla normativa antinfortunistica vigente, siano esse finalizzate alla tutela dei dipendenti, siano essi finalizzati alla tutela di terzi: a tal fine l’Espositore dichiara di conoscere la citata normativa e di conoscere in modo particolare quanto disposto dal D.Lgs. n° 81/2008 e successive integrazioni e modifiche. In caso di violazione, l’Espositore salva la sua responsabilità contrattuale ed extracontrattuale verso l’Organizzatrice, manleverà e terrà indenne l’Organizzatrice da ogni onere che questa dovesse essere chiamata a sostenere. 

Azioni promo-pubblicitarie.
La pubblicità, esclusa quella all’interno del proprio stand, potrà essere effettuata dagli Espositori in ogni forma ammessa solo tramite l’Organizzatrice che se ne riserva il diritto esclusivo di gestione, anche con la collaborazione di agenzie specializzate.

Piantina

 

 

ESPOSITORI

Joomla templates by Joomlashine